Home
 
PDF Stampa E-mail

Capitolo Nazionale - Rimini

24 Giugno  A.D. MMXVII



Un saluto particolare ai numerosi nostri frater assenti, di cui alcuni andati in terra estera per impegni precostituiti, o mancanti perché impegnati in altra città ad organizzare una missione di volontariato in Africa, altri ancora invece perché a disposizione dalla protezione civile.
Sabato 24
giugno, giorno di San Giovanni, si è svolto a Rimini presso la Chiesa di S. Maria Annunziata detta anche della Colonnella uno dei nostri Capitoli nazionali.
Il 24 giugno, giorno di San Giovanni, è una data molto significativa per i religiosi e per la cavalleria religiosa in genere; Ricordiamo che il glorioso Ordine di San Giovanni (Ospitalieri), divenuto poi Ordine dei Cavalieri di Malta, è stato dedicato a questo santo.
San Giovanni Battista fu precursore e annunciatore di suo cugino Nostro Signore Gesù Cristo, ed è stato il motivo per cui abbiamo scelto questa data per riunirci.
I nostri lavori hanno avuto luogo nella sala multifunzionale posta alla destra dell’ingresso della chiesa.

 

Ore 09,30 - Inizio dei lavori nella sala multifunzionale
Ore 10,45 - Piccolo tragitto in processione dalla uscita della sala, attraversando il piazzale sino ad arrivare al giardino ove è posta l’Edicola contenente la statua della Santa Vergine, li la preghiera è stata condotta dal nostro buon fr. Cav. Accolito Marco Scarano.
Ore 11,00 -Al termine della preghiera, di nuovo schierati in processione, abbiamo fatto il nostro ingresso nella prospiciente chiesa di Santa Maria Annunziata ove abbiamo partecipato alla funzione religiosa. La S. Messa è stata officiata dal nostro Cappellano Rev. Don D. Cannizzaro coadiuvato dal Rev. Don Gabriele Proff. Gozzi Vicerettore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose A. Marvelli , assistiti dal nostro Accolito fr. Cav. M. Scarano.
La  Santa messa è stata sobria e molto sentita, sottolineata nei passaggi salienti dalla buona prestazione fornita come organista Romina Galuzzi. La chiesa era stata elegantemente addobbata seguendo le indicazioni del nostro amato Cerimoniere il Cav. Dott. fr. Roberto Marini ufficiale federale O.M.C.T.H.
Terminata la S. Messa Siamo stati onorati di aver proceduto all’accoglimento tra le nostre fila del Ten. Dott. Donato Gallo per il suo percorso di Noviziato e alla nomina a Cavaliere del nostro caro fr. Claudio Plazzotta.
Ore 12,15 - Breve ripresa dei lavori  nella sala multifunzionale per illustrare al nostro Cappellano e a Don Gozzi il “Tema del giorno” poiché entrambi erano pressati dai loro impegni del pomeriggio.
Ore 13,20 - Pranzo “ Ai due Fratelli” ristorante a Scacciano, paesino dell’entroterra riminese.
Ore 15,30 - Ripresa dei lavori nella sala multifunzionale.
Ore 18,00 - Conclusione lavori e ripristino della sala nelle condizioni originarie, dopo aver asportato i nostri allestimenti.
Ore 19,30 - Commiato tra i presenti: Come al solito il commiato è contemporaneamente pervaso da un  sentimento di felicità per l’incontro avvenuto che generalmente è momento di spiritualità e di festa e di completezza, ma dove ci coglie la tristezza per l’inevitabile separazione sino al prossimo incontro con i nostri frater più lontani.

Ringraziamenti particolari vanno a Don Concetto Reveruzzi, Parroco della chiesa della “Colonnella" che ci ha ospitato,
A Don Gabriele Gozzi che oltre ad aver concelebrato la S. Messa Assieme al nostro Cappellano ha avuto la pazienza di trattenersi con noi sino a che ha potuto.
Al nostro Cappellano Don D. Cannizzaro che, pur di essere presente qualche ora, per impegni precostituiti si è sorbito un viaggio di andata e ritorno da Orvieto senza neppure potersi fermar a pranzo con noi.
A fr. Roberto Marini per la buona riuscita di questo Capitolo il cui peso organizzativo è stato posto quasi interamente sulle sue spalle.
Ringrazio il fr. Comandante di Commanderia Cav. M. Basili senza il quale i frater Cav. Cosimo, Marco S. e la Dama Silvia, che hanno voluto e potuto partecipare all’evento facendo tanta strada e sopportando i disagi di una giornata veramente calda, sarebbero incorsi in notevoli problemi logistici.
Un ringraziamento a Fr.Cav. Dott. Pierfrancesco nostro Storico, per gli album fotografici dei nostri eventi di cui ci fa sempre Omaggio e ringrazio anche il Comandante di Commanderia Cav. fr. Maurizio Renes. e la prima Dama Edda Polanzan che ci hanno presentato la loro proposta per il prossimo Capitolo Generale da tenersi nel Padovano e se ne sono assunti il peso dell’organizzazione.

Il Priore

 

motto

 

 
PDF Stampa E-mail

Necrologio 30-01-2017

Sig.ra Anna Maria.

 

invito

 

Il Priorato di San Martino tutto è vicino al Fr. Dario F. ed è partecipe al suo dolore per la perdita della cara mamma Anna Maria.
Sicuri che il Signore nulla le farà mancare, auguriamo al nostro Frater di superare questo triste momento serbando il caro ricordo dei suoi sorrisi di mamma e dei suoi momenti felici.


Un abbraccio da noi tutti caro Dario.

 

 

 
PDF Stampa E-mail

Necrologio

 

Mazen

 

Venerdì 18-11-2016 dopo lunga malattia è mancato il nostro caro amico Mazen Abu Diab.

Mazen era nato Il 26-07-1952 a Gerusalemme, quando la città Gerusalemme faceva ancora parte della Giordania ed era Palestinese e Musulmano, ma era anche un cittadino del mondo come pochi altri e persona degna e rispettosa.
Egli ha sempre tenuto nella massima considerazione i Cristiani ed era ben voluto dalla Beata Madre Speranza di Gesù cui ha conservato un santino sino all’ultimo.
Il suo matrimonio fu il primo matrimonio misto Cattolico Musulmano celebrato nel nostro paese.
Egli ha collaborato come volontario a nostre iniziative benefiche.

Egli non ha mai lesinato di spiegarci L’Islam, rispondendo ad ogni nostra domanda con pacatezza e pazienza.
Era un uomo colto e amante della verità e in passato era anche iscritto all’albo dei giornalisti: egli aveva curato in Italia la stampa per varie riviste in lingua araba destinate al Medio Oriente.
Come spesso accade ai non allineati nelle opinioni e nei modi è morto in povertà, con il solo conforto di pochi amici.
A noi piace pensare che, pur non essendo fratello Mazen cristiano, al momento del trapasso Nostro Signore lo abbia egualmente  abbracciato.


Il Priore

 

 

motto

 

 
PDF Stampa E-mail

Capitolo Generale Internazionale - Germania

Tholey

22/25 Settembre  A.D. MMXVI



 

Dal 22 al 25 settembre si è tenuto a Tholey nella regione della Saar il Capitolo Generale Internazionale del nostro Ordine.
I Lavori   Capitolari si sono svolti presso la magnifica Abazia Benedettina di San Maurizio, la più antica di  Germania , le cui prime origini si possono far risalire attorno al 463 D.C..



Giovedì 22

Dopo un viaggio in auto durato tutta la notte, io ed il fr. Cav. Nikolaos abbiamo finalmente potuto salutare le rappresentanze dei nostri confratelli giunti da mezza Europa. Nel frattempo venivamo informati che fr. Werner Rind, nostro Comandante Generale, anche se presente non avrebbe potuto partecipare ai lavori per un improvviso aggravamento delle sue condizioni di salute da tempo precarie.

Ore 16,00 -  Hotel Hubertus - Capitolo Comandanti.
Inizio Lavori con il Gran Comandante Generale presente!
Fr. Werner dopo i saluti e una breve premessa, passava subito ad indire le elezioni per il  Gran Vicecomandante Generale, e a sorpresa pur avendo comunicato al Priore polacco Krzysztof Kurzeja la mia disponibilità per la sua elezione a tale incarico, venivo subito rieletto come Gran Vicecomandante per la zona Sud Europa mentre a Lui, con mio grande sollievo, veniva attribuita la medesima carica per la zona Nord Europa nell’elezione immediatamente seguita.
Dopo il discorso del Gran Comandante Generale che spiegava i motivi della suddivisione della carica e dei motivi della mia rielezione prendevo la parola, spiegando i motivi per cui da sempre sono stato favorevole alla rotazione degli incarichi di supporto tra i vari rappresentanti nazionali.

Immediatamente dopo all’unanimità è stato rieletto fr. Werner Rind per la carica di Gran Comandante Generale; Egli è uomo di grandissime capacità, generoso e volitivo, ed è ammirato ed amato da tutti noi.

Una nota di plauso va senza dubbio al nostro fr. Nikolaos la cui dedizione e le grandissime capacità mi hanno alquanto inorgoglito, si è subito distinto per la sua capacità di passare da una lingua all’altra senza soluzione di continuità, permettendo a tutti i frater presenti di seguire il Capitolo fin nelle sfumature.

Ore 19,10 -Terminati i lavori del Capitolo Comandanti era già quasi ora di cena per cui ci siamo recati nella sala imbandita per noi, dove erano presenti ad aspettarci gli altri frater presenti, Cavalieri e Novizi che non partecipavano al Capitolo Comandanti. Nel Frattempo era giunto anche Sua Beatitudine Gregorio III Laham, Patriarca Cattolico Melkita di Damasco, nostro Protettore Spirituale, giusto in tempo per condurre la preghiera di ringraziamento per l’ inizio pasto.



Venerdì 23

Ore 10,00 - Hotel Hubertus - Capitolo Generale aperto a tutti.
Nella prima parte Capitolo generale, sono stati esposte proposte e i dati delle iniziative benefiche intraprese durante l’anno e tra tutti, il Priorato Tedesco ha impressionato ( Come sempre ) per la quantità delle donazioni in danaro effettuate e per la qualità delle iniziative intraprese. Pur constatando che mediamente i membri del  Priorato Tedesco appartengono a categorie sociali di censo più elevato rispetto ai nostri, dobbiamo ammettere che sono dotati anche di migliori capacità imprenditoriali e senso pratico e soprattutto di vera volontà di donare..
Dopo una breve pausa nella seconda parte del Capitolo è iniziata un analisi della tragica situazione siriana
preceduta da un esposizione di fatti di cui era a diretta conoscenza il Patriarca Gregorio III e da Lui stesso illustrati.
Poi prendeva la parola la Proff.sa Maria S., nostra ospite, cristiana e membro del governo di Assad e ciò che Lei riferiva e le sue analisi, erano più sensate e credibili di quelle che ci propinano da anni e quotidianamente i media occidentali.

Ore 13,00 - fine Capitolo e pranzo nella sala adiacente, nel frattempo partivano i membri del Priorato Belga che si erano offerti di accompagnare Maria S., colta da una improvvisa necessità famigliare, all’aeroporto di Bruxelles per tornare in Siria.

Ore 15, 30 – Processione alla volta della chiesa della Abazia di S. Maurizio ove avevo l’onore di recare sino all’altare una reliquia della SANTA Croce appartenente all’Ordine.

Ore 16,00 - Santa Messa officiata da Sua Beatitudine Gregorio III con ammissione di Novizi e Investiture Cavalleresche.
La Santa Messa è stata officiata in rito Greco Orientale, presenti il Coro Caldeo di Germania e un bravissimo organista, i quali con l’ausilio dell’organo monumentale presente nella grande chiesa abaziale, ci hanno donato notevoli emozioni.

Ore 19,30 - Commiato con il Patriarca che già doveva partire e subito dopo la preghiera di ringraziamento è iniziata la notevole cena di Galà.



Sabato 24

Ore 10,00 -  Hotel Hubertus - Veloce Capitolo riguardante le indicazioni per le attività future.

Ore 13,00 - Pranzo.

Ore 15,00 - Visita guidata all’Abazia di S.Maurizio

Ore 16,15 - Affettuosi saluti al nostro Comandante Generale Fr. Werner Rind che nonostante le sue condizioni di salute, eroicamente aveva seguito le attività sino a quel momento.

Ore 16,30 - Conferenza conclusiva.
La conferenza riguardava uno studio ben documentato da mappe e notevoli immagini, condotto dal cerimoniere dell’Ordine, l’impeccabile e bravo fr. Marc W. Lo studio riguardava gli ultimi giorni dell’Ordine in concomitanza dell’arresto del Magister Templi Jaques de Molay e degli altri Templari sino a quel fatidico e sventurato anno 1314, che, segnava la fine dell’Ordine come era stato conosciuto sino a quel momento.

Ore 19,30 - Hotel Hubertus
Cena prima della quale ho condotto la preghiera iniziale di ringraziamento quale più alto in grado presente.
Dopo la cena siamo rimasti fraternamente insieme e ho illustrato, quale frater più anziano presente, i passi che dagli anni novanta avevano portato l’Ordine alla sua attuale configurazione, spiegando i meriti che si devono riconoscere al nostro Gran Comandante Generale e i sacrifici ai quali continuamente si sottopone.
Questa parentesi è stata seguita con molto interesse dai presenti perché il nostro Comandante Generale guarda molto al presente e al futuro ed è schivo ad attribuirsi meriti passati.
Alla fine, prima di accomiatarci, abbiamo pregato insieme.

 

Domenica 25

Ore 8,30 Hotel Hubertus

Dovendo affrontare un lungo viaggio di ritorno con un lunedì pieno di impegni, dopo la colazione ci siamo apprestati alla partenza. I Cavalieri presenti, prima dei saluti mi hanno chiesto quale più alto in grado presente, indicazioni su come presentarsi alla Santa Messa delle ore 10,00 nella adiacente Chiesa Abaziale; Sapendo io che era già stato tutto concordato e calendarizzato ho capito che quella richiesta era un palese segno di rispetto e reverenza e devo dire che questo mi ha fatto molto piacere, specialmente per la considerazione che comincia ad essere attribuita ai frater del Priorato di San Martino dopo tanti sacrifici, tanta militanza e tanti problemi sia interni che esterni.

Inoltre devo citare in modo particolare nostro fratello Nikolao G. che con la sua bravura, il suo acume e la sua dedizione ha conquistato tutti, me compreso.In questo viaggio fatto assieme ho potuto conoscerlo meglio e lo ammiro molto anche per la volontà e il coraggio con cui lotta quotidianamente contro il suo handicap fisico; Sono felice di essere suo frater, sono felice di essere suo amico.

Il Priore

 

 

motto

 

 
PDF Stampa E-mail

 

RACCOLTA ALIMENTARE

FABRO

21 Maggio  A.D. MMXVI



RaccoltaAlimentare

 

motto

 

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 2 di 11
Copyright © 2019 O.M.C.T.H. Priorato di San Martino. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.