Home
 
PDF Stampa E-mail

In pace preghiamo il Signore, per la Siria!

Roma - Santa Maria in Cosmedin

 

Accogliendo l'invito, noi del Priorato di San Martino eravamo presenti in piccola delegazione alla relazione sulla tragica situazione di fatto in Siria.

I relatori erano soprattutto, testimoni degli eventi che coinvolgevano i Cristiani presenti su quella ormai martoriata terra.

Dopo la preghiera e la S. Messa, dopo aver manifestato la nostra solidarietà e aver salutato Mons. Mtanious Haddad e il Prelato Emerito Mons Hilarion Capucci, nonchè molti dei presenti, abbiamo preso commiato.

 
PDF Stampa E-mail

Giorno di Santo Stefano 2012

COMMANDERIA DI SANTO STEFANO

SETTEFRATI - FR

Foto di Gruppo

Foto di gruppo assieme agli amici della locale Confraternita di Santa Maria delle Grazie.

 

Presepe settefrati 2012

Ultimo aggiornamento Sabato 12 Gennaio 2013 15:33
 
PDF Stampa E-mail

Santo Natale 2012

COMMANDERIA DI SAN MARCO

PADOVA

 

 

 

 

Natale Padova 2102

Presepe Padova

Ultimo aggiornamento Sabato 12 Gennaio 2013 15:30
 
PDF Stampa E-mail

Decreto di Espulsione:

Membri della Commanderia di San Giorgio

04-12-2012


Oggi 4 Dicembre 2012, giorno di Santa Barbara, viene decretata l’espulsione del Gruppo denominato “Commanderia di San Giorgio” dalla Federazione Internazionale  Ordo Militiae Christi Templi Hierosolymitani e dal Priorato Italiano di San Martino.

Conseguentemente viene fatto divieto agli espulsi di usare simboli, loghi e carta intestata del Priorato, poiché “Priorato di San Martino” e “O.M.C.T.H.” sono marchi registrati.


L’espulsione è comandata per i seguenti motivi:

  1. Per aver violato gli accordi presi a Treviri (De) davanti al Gran Comandante Generale dell’Ordine.
    Tali accordi prevedevano che i membri della neo formata Commanderia di San Giorgio, essendo composta di Italiani, accettassero l’incorporazione nel Priorato Italiano di San Martino con il conseguente riconoscimento delle gerarchie di questo Priorato, PENA LA IMMEDIATA ESCLUSIONE dall’Ordine.
  2. – OMISSIS –
  3. Per avere pubblicamente criticato l’operato del  Gran Comandante Generale dell’Ordine.
  4. Per avere pubblicamente criticato l’operato del  Vicecomandante Generale dell’Ordine e Priore del Priorato di San Martino, loro diretto superiore.
  5. Per avere offeso pubblicamente Cavalieri dell’Ordine, accettati dal Gran Comandante Generale,con i quali poco prima avevano dichiarato pubblicamente di essersi riappacificati.
  6. Per aver tentato di indurre in errore il Gran Comandante Generale dell’Ordine ed i Maggiorenti civili e religiosi dello stesso.

Le accuse relative al punto 16 sono comprovate dalla lettera (e-Mail) di messa in stato d’accusa del Priore del Priorato di San Martino, inviata al Gran Comandante Generale dell’Ordine il giorno 7/11/2012 alle ore 17,52 e controfirmata da tutti i “Cavalieri” della Commanderia di San Giorgio. 
Nei fatti i Maggiorenti della Commanderia di San Giorgio, accettarono l’incorporazione al P.S.M. con evidente riserva mentale, poiché non si dimostrarono fedeli ed ubbidienti neanche per un attimo, cercando ogni pretesto per creare problemi e confusione, manipolando ogni situazione allo scopo di indurre in errore il nostro amato Gran Comandante Generale.

Le accuse relative ai punti 2345, sono provate dalla e-mail inviata al Cancelliere del Priorato di San Martino, dal Comandante della Commanderia di San Giorgio.
Tale mail inviata il giorno 9/10/2012 alle ore 20,45 assume l’assoluto valore probatorio di confessione, essendo il Commendatore stesso a raccontare con dovizia di particolari quale è stato il suo comportamento, quali i suoi atteggiamenti, quale il suo pensiero.

Così è comandato.

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Luglio 2018 10:21
 
PDF Stampa E-mail

 

Capitolo Priorato di San Martino

09/11-11-2012 SETTEFRATI - FR

 

Dal giorno 9 Novembre al giorno 11 Novembre si sono svolti i lavori del Capitolo del Priorato di San Martino presso la sua Commanderia di Settefrati, un bel paesino ricco di tradizione religiosa, sito a circa 40 km dall'abbazia di Cassino.

Confesso di essere stato colpito dall’ accoglienza e dalla benevolenza che ci ha testimoniato la popolazione locale, sono stato commosso dalla collaborazione fraterna prestataci dai membri della locale ed antica Confraternita di Santa Maria delle grazie e dalle autorità cittadine, di cui sono felice di annoverare tra i nostri nuovi Cavalieri il Sindaco Cav. Fr. Riccardo Frattaroli.

Un ringraziamento particolare lo rivolgiamo al Priore della Confraternita Renato Buzzeo, vero esempio di concretezza, schiettezza, dedizione alla fede, modestia e amore cristiano.

Ringraziamo Don Antonio Molle per averci dato spazio: Egli Arciprete, Rettore del Santuario Diocesano e Parroco è uomo severo, prudente e fine osservatore, generoso nella dedizione alla sua comunità di cui appare attenta guida; insomma un vero buon pastore.

Ringraziamo la Signora Donatella Wirth per l’assistenza che ci ha prestato e per la disponibilità che ci ha dimostrato, restando nel contempo ammirato per l'amore che dimostra al suo paese d'adozione.

Ringraziamo Loreta,  bravissima fotografa, per essere sempre stata con noi dimostrandoci disponibilità e attenzione.

Ringraziamo i nostri confratelli della Commanderia di Santo Stefano per l’affetto che ci hanno dimostrato e siamo fieri del loro generoso operato nella Protezione Civile.

Infine Ringraziamo i Nostri Confratelli Maurizio Renes ed Edy Polanzan per le fatiche alle quali si sono sottoposti pur di stare assieme a noi e per le piccole attenzioni che ci hanno sempre riservato.

Abbiamo lasciato la buona terra di Settefrati con un certo rimpianto, ma certamente ricaricati nello spirito e nelle intenzioni.


Ringraziamo il Signore per quanto ci ha dato nei giorni di questo Capitolo a Settefrati.

il Priore.

 

Ringraziamo il Gran Priorato O.M.C.T.H. di Germania per averci dato grande onore nel riportare la notizia all'interno del loro sito.

 

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 9 di 13
Copyright © 2021 O.M.C.T.H. Priorato di San Martino. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.